Seleziona una pagina

Meglio tardi che mai: il Ministero della Salute pubblica finalmente il Piano Nazionale per l’Eliminazione dell’Utilizzo dell’Amalgama Dentale!

Purtroppo si tratta di un “piano” che rischia di essere di difficile realizzazione, ma che coinvolge finalmente anche i dentisti.

E’ infatti stato pubblicato il 23 febbraio 2021, sul sito del Ministero della Salute, il Piano nazionale per l’eliminazione dell’amalgama dentale, così come previsto dalla Convenzione di Minamata sul mercurio, che prevede l’adozione di misure per eliminare progressivamente l’amalgama dentale a livello europeo. 

Per rendere realizzabile questo obbiettivo, era stato già approvato nel 2017 un Regolamento Europeo con uno specifico articolo che interessava l’Amalgama Dentale, regolamento fatto proprio anche dall’Italia ponendo dei limiti sulla produzione, l’utilizzo e la rimozione, con il fine ultimo di pervenire ad una completa eliminazione di tale uso, entro il 31 dicembre 2024.

Secondo quanto contenuto nel Piano, vi sarà anche la sensibilizzazione verso i cittadini, informandoli sulle problematiche legate all’utilizzo dell’amalgama dentale e sulla possibilità di richiedere ai dentisti l’utilizzo di materiali senza mercurio. 

Quindi, per arrivare alla “completa eliminazione” dell’amalgama dentale entro il 2024, il Piano si basa su di “una diffusa azione di informazione e formazione riguardo l’adozione a livello internazionale e nazionale di una strategia per l’eliminazione dell’utilizzo dell’amalgama, considerando le conseguenze che la scelta comporterà e la disponibilità sul mercato di materiali alternativi”.

Questo è il punto centrale del Piano cioè, l’azione informativa verso le componenti del settore interessate, ma anche per i medici di medicina generale, i pediatri ed anche per i pazienti…, che magari sono dei “portatori inconsapevoli di amalgama dentale”. 

E’ proprio per questa ragione, cioè per informare e far diventare “consapevoli” le persone che hanno ancora dell’amalgama dentale in bocca, che da decenni ci battiamo e consigliamo di rimuovere dalla propria bocca e consapevolmente tale materiale, che ricordiamo ancora una volta essere estremamente tossico.

E questa volta, a livello ufficiale, anche le Autorità a livello nazionale sembrano essersi “allineate” con il nostro punto di vista…., e sinceramente, era ora!

Chi vuole scaricare il “Piano Nazionale per l’Eliminazione dell’Utilizzo dell’Amalgama Dentale” dovrà solo CLICCARE QUI

Per chi invece vuole saperne davvero di più, basterà cliccare sul pulsante colorato qui sotto e completare il test sull’amalgama, anche per vedere se eventualmente l’amalgama avesse già “fatto danni” e soprattutto, quali siano le “mosse strategiche” successive per rimuoverla in modalità assolutamente sicura e protetta, nonché in modo sensato ed anche sostenibile economicamente.